2015-02-02 10.03.31“La violenza è l’ultima risorsa degli incapaci”. E’ con questa frase di Isaac Asimov, che il Commissario Straordinario Brandara, ha voluto motivare la sua partecipazione alla Marcia contro la Violenza, organizzata dagli studenti degli istituti superiori cittadini, tenutasi stamattina in città. “Non potevo non aderire a questa iniziativa alla quale ho voluto personalmente partecipare per assicurare ai giovani studenti, che hanno voluto fare sentire la loro voce contro ogni forma di violenza e di discriminazione, il sostegno incondizionato, delle istituzioni locali ad una iniziativa che va elogiata perché ci induce a riflettere sul difficile momento che sta attraversando la nostra società, in generale, e quella licatese in particolare, ancora scossa, tra l’altro, dal ritrovamento del giovane massacrato il cui copro, si teme, sembra appartenere al giovane fabbro scomparso proprio un mese orsono. Da ciò – prosegue il Commissario Straordinario – la mia decisione di una venuta lampo a Licata, per poi ripartire alla volta di Agrigento per partecipare ad un incontro in Prefettura. La mia presenza a questa manifestazione ha voluto anche significare l’invio di un messaggio a tutte le forze sane della città, ed ai giovani in particolare, per dare vita ad un percorso di ricostruzione del pensiero che abbia come scopo quello di ridare piena dignità e benessere all’uomo, in quanto tale, ed alla vita in generale, pur consapevole del fatto che quello che stiamo attraversando è un momento particolarmente difficile anche dal punto di vista economico, oltre che sociale e morale”.