eolico-puglianews.it_Novità importanti in materia di off-shore. Ecco la nota emessa dal Comitato Difendi Licata No Peos.

Appendiamo con soddisfazione che Il Ministro all’Ambiente, Galletti, a poche settimane dalla nostra denuncia di irregolarità nella gestione dell’ iter per la concessione della Via, al progetto per la realizzazione del parco eolico nel Golfo di Gela, scioglie la commissione VIA/VAS e ne modifica struttura e numero di componenti, si sussurra di parecchie incompatibilità dei componenti perchè palesavano interessi con società che hanno beneficiato di autorizzazioni facili. Riteniamo di aver contribuito non poco a ridare un po di chiarezza e trasparenza in questo campo. Abbiamo denunciato il fatto che la commissione ha omesso di applicare l’ art.30 del Dlgv 152/06 che recita. Articolo 30, 1. L’istruttoria tecnica sui progetti di cui all’articolo 23 ha le seguenti finalità: a) accertare la completezza della documentazione presentata; b) verificare la rispondenza della descrizione dei luoghi e delle loro caratteristiche ambientali a quelle documentate dal proponente;

Anche in questo caso, l’eliminazione di zone grigie negli apparati dello stato contribuisce a ridare fiducia ai cittadini e contemporaneamente a fare giustizia su prepotenze e cura degli interessi dei pochi a danno degli interessi delle comunità di cittadini che anelano ad un futuro migliore e ad autodeterminare il loro futuro. Ci auguriamo che la nuova Commissione che si andrà a formare sia composta da tecnici e soprattutto competenti ed onesti. Rammento , che , ancora rimane da valutare se la richiesta di non assoggettabilità all’ultima variante proposta dalla Mediterranean Wind verrà esitata positivamente o verranno prese in considerazioni le osservazioni in opposizione presentate da più parti, noi compresi.

Comitato “Difendi Licata No Peos” Salvatore Licata