Salvataggio bambino Guardia Costiera AusiliariaDurante un servizio di vigilanza e sicurezza sulle spiagge, due controllori della Guardia Costiera Ausiliaria, Giuseppe Morello e Giovanni Farruggio, in collaborazione con il dipendente comunale in servizio presso l’Ufficio di Protezione Civile Salvo Pavone, si sono resi protagonisti intorno alle ore 10,30 del ritrovamento di un bambino di tre anni nella località balneare Pisciotto. I due volontari della Guardia Costiera Ausiliaria sono stati allertati da una segnalazione della signora Giuseppa Puzzo (residente nella zona balneare) che aveva notato il bambino che vagava disorientato lungo la strada provinciale che conduce al Pisciotto. Raggiunto dai volontari, il bambino ha fornito le indicazioni utili per individuare l’abitazione dei nonni (non lontana dal luogo del ritrovamento) e il piccolo è stato riconsegnato quindi alla famiglia. Episodi come quello di stamattina, testimoniano l’ottimo lavoro che sta espletando la Guardia Costiera Ausiliaria al servizio della collettività.