Si apre uno spiraglio per sbloccare lo stallo in cui si trova il nuovo mercato ortofrutticolo di via Torregrossa. E’ il vicesindaco Antonio Montana a spiegare lo stato dell’arte e perché il presidio è ancora chiuso. “Qualsiasi struttura di tale importanza – le sue parole – segue un iter burocratico particolare. Oggi questo iter è quasi a conclusione: trattandosi di una grande struttura, non basta un semplice montatore elettrico ma necessita una cabina di alto voltaggio in grado di trasformare l’energia da destinare poi ai vari box. Abbiamo avuto una lunga interlocuzione con Enel – spiega ancora il vicesindaco – poiché i loro tecnici dovranno montare la cabina in una frazione di terreno che è già stata individuata. Siamo in dirittura d’arrivo e non credo passerà molto tempo prima di poterlo aprire. Quella struttura – conclude Montana – è molto importante anche a livello strategico vista la vicinanza con la ferrovia”. A rallentare l’apertura del mercato ortofrutticolo pertanto finora è stata una motivazione di natura burocratica. L’impasse con il gestore della rete elettrica dovrebbe essere sbloccato a breve e, una volta realizzato il necessario impianto elettrico in grado di sostenere la struttura, si potrà pertanto passare all’affidamento da cui dovrebbe poi arrivare il definitivo avvio del polo commerciale.