manifesto acqua agricolaSi terrà questo pomeriggio alle 17, presso l’aula consiliare di Palazzo degli Scolopi, il convegno “L’acqua per irrigare, per l’agro di Palma e per guardare al futuro…” organizzato dal Comune di Palma di Montechiaro con il contributo dell’assessorato regionale alla Risorse agricole.

L’obiettivo del convegno è quello di dotare di un sistema irriguo razionale l’agricoltura locale, essendo quest’ultima un settore vitale per l’economia della cittadina del gattopardo, essendo il suo territorio ad alta intensità di coltivazione. Le difficoltà da sempre incontrate dai produttori palmesi di reperire l’acqua continua a determinare un aumento dei costi di produzione valutabili tra il 20% e il 30% che riducono la competitività sul mercato dei prodotti locali. Per queste ragioni, l’amministrazione comunale di Palma punta  ad avviare una collaborazione con i consorzi di bonifica 3 Agrigento e 5 Gela per dare copertura al sistema di irrigazione palmese attraverso l’uso delle dighe Gibbesi, Furore e San Giovanni. Non a caso tra gli interventi sono previsti quelli dei direttori generali dei due consorzi, Pieralberto Guarino e Vincenzo Caruso.

I lavori, che saranno presieduti dall’assessore comunale all’Agricoltura Calogero Alotto, saranno aperti con l’intervento del sindaco Pasquale Amato cui seguiranno quelli dei consiglieri comunali palmesi Matteo Meli e Tita Vacca, del coordinatore provinciale della C.I.A. Pippo Di Falco, del dirigente dell’Uia Licata, Enzo Carlino, e dei deputati Giovanni Panepinto e Tonino Moscat. Il convegno, al quale sono stati invitate le organizzazioni di categoria e gli agricoltori locali, sarà chiuso dall’intervento dell’assessore regionale all’Agricoltura, Rosaria Barresi, già dirigente generale dello stesso assessorato alla quale sarà certamente chiesto di promuovere iniziative a sostegno degli agricoltori palmesi e licatesi colpiti dalla tromba d’aria di sabato.