Facendo seguito all’impegno assunto con i genitori e familiari dei soggetti con disabilità che da 25 anni sono assistiti, volontariamente, dai soci dell’Associazione “Oasi Madonna di Fatima”, nel pomeriggio di ieri, il Sindaco Giuseppe Galanti, ha formalmente consegnato ai responsabili dell’Associazione, per l’occasione rappresentanti da don Angelo Santamaria, Parroco di Loreto, i locali in cui l’attività potrà continuare dopo lo sfratto dalla storica sede ubicata all’interno dell’ex convento di Sant’Angelo.
Come già anticipato in occasione dell’incontro nel corso del quale era stato lanciato l’appello all’Amministrazione comunale, i locali assegnati, incomodato d’uso gratuito, sono quelli siti all’interno dell’area della scuola media Marconi, realizzati quale sede del custode e successivamente utilizzati come sede distaccata della segreteria dell’Università degli Studi di Palermo.
“Non potevamo restare insensibili di fronte alle necessità di un’associazione che da 25 anni, a titolo gratuito riesce a regalare momenti di svago e di socializzazione a nostri cari concittadini bisognosi di attenzioni particolari, e allo stesso tempo venire così incontro anche alle esigenze dei loro familiari che quotidianamente li assistono con costanza, ed impareggiabile amore”, è il concetto espresso dall’Amministrazione comunale nel prendere, senza minima esitazione, la decisione di venire incontro alle richieste dei rappresentanti dell’Associazione “Oasi Madonna di Fatima”.
Oltre al Sindaco Galanti e don Angelo Santamaria, alla breve cerimonia di consegna dei locali, come si evince dalla foto hanno partecipato anche altri assessori, un rappresentante del Consiglio comunale e due dell’Associazione di volontariato.