Via Re Grillo contrada Piano CannelleRiceviamo e pubblichiamo un’interrogazione a firma dei consiglieri comunali dell’Udc Giuseppe Scozzari, Marianna Arnone e Elio D’Orsi.

Oggetto: interrogazione relativa alle condizioni ambientali della strada in cui insiste l’Istituto Tecnico Statale per Geometri di Licata.

PREMESSA:

Nonostante la stagione estiva stia attraversando il suo momento apicale tanto da far sembrare inverosimile l’interessamento degli studenti nei confronti del “proprio” Istituto Scolastico, i Consiglieri firmatari della presente interrogazione hanno appreso, da un lato, con grande apprezzamento per il senso civico dimostrato dai giovani concittadini studenti e, dall’altro, con grande rammarico e disappunto, che la strada in cui insiste l’Istituto Tecnico per Geometri di Licata – via Filippo Re Grillo – vive una situazione da vera e propria “bomba ecologica”. Eppure, via Filippo Re Grillo è una strada:

  1. in cui insiste l’Istituto Tecnico Statale per Geometri. La più grande e nuova struttura scolastica cittadina che ospita più di mille studenti oltre al corpo docenti;
  2. inserita nel “polo artigianale” di Licata in cui sono presenti attività di piccola e media imprenditoria artigianale e commerciale che rappresentano il delicato ed importantissimo tessuto economico cittadino;
  3. in cui risiedono decine di famiglie;
  4. che corre parallelamente a via Palma ed alla strada provinciale San Michele, quindi arteria per il collegamento del centro citta con il litorale che va da Mollarella fino a Torre di Gaffe;

Tanto, per comprendere che non si tratta di una semplice, seppure allo stesso modo importante, strada di periferia ma che, invece, si tratta di una arteria di vitale importanza per la città.

Tuttavia, le parole degli studenti ed, oggi, degli odierni interroganti DENUNCIANO uno stato di degrado senza eguali determinato dalla presenza di discariche abusive con un’enorme quantità di amianto, sterpaglie, liquami e rifiuti di ogni genere. Ed infatti Via Filippo Re Grillo non è una strada è, piuttosto,:

  1. un luogo in cui non esiste la rete fognaria (per poche decine di metri);
  2. un luogo dove vi è un canalone a cielo aperto per la raccolta delle acque piovane;
  3. un luogo dove chiunque impunemente si disfa di amianto e di altri materiali cancerogeni e pericolosi;
  4. un luogo dove le erbacce – dentro e fuori il canalone – non sono mai state tagliate;
  5. un luogo dove “naturalmente” proliferano topi e zanzare;

Sicuramente non è la strada in cui vorrebbero recarsi gli studenti per andare a scuola, in cui vorrebbero lavorare artigiani ed imprenditori, in cui vorrebbero vivere le famiglie licatesi ed i loro bambini. Per tante volte, questi stessi studenti, lavoratori e famiglie hanno chiesto all’Amministrazione Comunale di intervenire e non hanno mai avuto risposte.

Per tutto quanto fin qui premesso e rappresentato, i sottoscritti consiglieri del Gruppo UDC, Giuseppe Montana, Giuseppe Scozzari, Marianna Arnone, Elio D’Orsi,

rilevata

la gravita delle condizioni igienico-sanitarie della strada, il pericolo a cui quotidianamente sono esposti tutti i cittadini residenti e, rebus sic stantibus, l’impossibilità dell’avvio – ormai prossimo – delle attività scolastiche presso l’Istituto Tecnico Statale per Geometri

chiedono

 al sig. Sindaco di adoperarsi con tempestività per risolvere una così grande ed urgente problematica ed, in particolare, nell’immediato e senza la necessità di un impegno economico gravoso di:

  1. ripulire dalle erbacce il canalone;
  2. eliminare le aree di discarica abusiva con la rimozione immediata dell’amianto e degli altri rifiuti pericolosi;
  3. avviare l’attività di progettazione per la definitiva eliminazione del canalone a cielo aperto e la realizzazione della rete fognaria. Peraltro per un tratto di poche decine di metri;
  4. intensificare il controllo del territorio per la repressione degli illeciti ambientali;

garantire, infine, agli studenti che l’inizio delle attività scolastiche sarà segnato da un nuovo volto per la strada della “loro” scuola.