BOSCOI Carabinieri della Tenenza di Favara, a seguito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato il 33enne Bosco Alessandro del luogo, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’uomo titolare di un esercizio commerciale “Bar Don Carlos”, sito in Favara, alla vista dei Carabinieri che stavano per entrare nel locale, si chiudeva all’interno del bagno al fine di disfarsi della sostanza stupefacente, infatti a seguito di una perquisizione, venivano rinvenute n. 5 dosi di  cocaina, per un peso complessivo di grammi 5, mentre all’interno di un cestino della spazzatura venivano rinvenuti un bilancino di precisione con tracce di sostanze stupefacenti, un involucro contenente bicarbonato, un cutter ed un accendino utilizzati per sigillare mediante termosaldatura le relative dosi.  La sostanza stupefacente ed il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, dopo la formalità di legge, è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.