Si studiano alcune soluzioni per mettere una pezza alla sconcertante situazione dei rifiuti che si sta vivendo in città. Allo scopo di porre fine allo stato di grave difficoltà dovuta alla mancata raccolta dei rifiuti solidi urbani, l’Amministrazione comunale, nella giornata di ieri, domenica 2 settembre, per mezzo del sindaco, Angelo Graci e del suo vice, Salvatore Avanzato, ha contattato telefonicamente il commissario regionale per l’emergenza rifiuti in Sicilia, dottor Maurizio Norrito, per metterlo al corrente della grave situazione vigente a Licata e chiedere suggerimenti su come intervenire. Su indicazioni del suddetto commissario, oggi il Comune ha diffidato la Dedalo Ambiente a riprendere la raccolta dei rifiuti solidi urbani, sia all’interno del centro abitato che nella zone extraurbane, allo scopo di scongiurare qualsiasi pericolo per la salute pubblica e ridare dignità al decoro della città. Se entro 24 ore, la Dedalo non interverrà, l’Amministrazione comunale riferirà al Commissario regionale per l’emergenza rifiuti, per l’avvio di nuove iniziative atte a rimuovere i problemi di cui sopra. Inoltre, in data odierna, il Sindaco ha anche informato il Prefetto di Agrigento sulla vicenda, chiedendo il suo autorevole intervento presso i competenti organismi, per porre fine alla grave situazione igienico – sanitario che potrebbe sfociare anche in problemi relativi al mantenimento dell’ordine pubblico.