Guardia Costiera(1)I militari dell’Ufficio Circondariale marittimo, agli ordini del Tenente di Vascello Alessandro Ferruccio Grassia, sono stati impegnati in una doppia operazione nell’ambito dei controlli predisposti per “Mare Sicuro 2013”. Durante le ore della notte, all’interno dell’area portuale è stata rilevata la presenza di una rete da posta, calata in maniera abusiva e senza le necassarie segnalazioni marittime. La rete (lunga circa 1000 metri) è stata salpata e poi si è provveduto al sequestro dell’attrezzo. Si tratta di strumenti riconducibili alla pesca di frodo. L’altro intervento è stato espletato, in collaborazione con la Polizia Municipale, in uno stabilimento balneare di Mollarella in cui sono state riscontrate violazioni in particolare all’interno delle cabine adibite a spogliatoio. Sono stati elevati due verbali da 1032 euro ciascuno.