Massimo Licata D'AndreaL’assessore all’associazionismo, Massimo Licata D’Andrea, ricorda che il 10 febbraio scadrà il termine per la presentazione dell’istanza di adesione alla Consulta Comunale delle Associazioni del Volontariato, da istituire ai sensi della deliberazione n° 86 del 31 ottobre 2013. Le istanze vanno presentate su apposito modulo da ritirare presso l’URP – ufficio Relazioni con il Pubblico – sito in piazza Matteotti n° 1, edificio Biblioteca Comunale. “La Consulta –  ai sensi di quanto disposto dall’art. 10 del regolamento che nel disciplina il funzionamento – esercita funzioni consultive e propositive nei confronti del Consiglio e della Giunta per ambiti e materie attinenti l’operato delle associazioni che la compongono. Svolge, altresì, attività di studio e di ricerca. In particolare può avanzare proposte al Consiglio e alla Giunta per l’assunzione di iniziative specifiche al settore di competenza; è consultata in occasione dell’approvazione del bilancio di previsione e degli strumenti di pianificazione; può essere consultata per tutti  i restanti provvedimenti a carattere generale e riguardo iniziative specifiche al settore di competenza, su impulso del Sindaco, della Giunta, del Presidente del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari, per promuovere  modalità di lavoro e di progettazione che superino le frammentazioni di competenze e le logiche settoriali. La consulta può chiedere e anche delegare il proprio Presidente, nell’ambito di propria competenza, ad incontri con il Sindaco, con gli Assessori, con il presidente del Consiglio comunale per esaminare questioni o per manifestare il proprio giudizio su determinati atti; promuove uno scambio reciproco di informazioni ed esperienze anche al fine di attivare programmi di collaborazione tra le associazioni verso obbiettivi generali del comune, nel rispetto delle specifiche esigenze e sensibilità culturali; promuove altresì la partecipazione attiva dei cittadini alle associazioni presenti sul territorio; può prendere in considerazione nuove richieste di adesione, d’intesa con l’Amministrazione comunale”I settori tematici (art. 11 del regolamento)  sono: pari opportunità, sport, turismo e spettacolo, cultura e scuole, famiglie, anziani, minori, disabilità, protezione civile, tutela del cittadino –utente, gemellaggi, teatro.