Ieri ha funzionato l’ordinanza del sindaco di Licata, Pino Galanti, che nei week end chiude il corso Argentina, abituale luogo di ritrovo di moltissimi giovani. Sul posto, a vigilare affinchè il provvedimento fosse rispettato, il vice sindaco Antonio Montana. Questa la dichiarazione rilasciata dal primo cittadino.

Sono ottimi i risultati ottenuti grazie all’ordinanza firmata dal sindaco di Licata, Pino Galanti, che chiude nei week end il corso Argentina, abituale luogo di ritrovo di moltissimi giovani.

Per scongiurare gli assembramenti e, di conseguenza, il rischio di contagio del Covid 19 potenzialmente molto alto, il lungomare di Licata rimane chiuso il sabato e la domenica, quando maggiore è la presenza di giovani.

Ieri a coordinare gli interventi sul posto, soprattutto nelle ore più “calde” della giornata, è stato il vice sindaco Antonio Montana, che ha messo a disposizione della Protezione Civile anche la propria auto. Montana personalmente si è assicurato che il servizio eseguito da Protezione Civile e Polizia Municipale funzionasse, ed il corso Argentina rimanesse deserto.

Il bilancio della giornata è eccellente considerato che, anche grazie al monitoraggio continuo eseguito dalle forze dell’ordine, i ragazzi hanno rispettato l’ordinanza e non si sono assembrati.

Anche oggi i controlli serrati saranno ripetuti, per vigilare sul rispetto dell’ordinanza sindacale, e scongiurare il rischio di nuovi contagi.