1368815_362782973855274_609272290_nNella notte è venuto a mancare Salvatore Di Prima (primo a sinistra nella foto), 32 anni, storica figura del tifo organizzato gialloblu. Salvatore era un ragazzo pieno di vita de amava la sua città con tutti i suoi pregi e i suoi difetti, Licata era il suo vanto in giro per l’Italia, nulla vi era di più sacro insieme alla famiglia. Nel 2003 fondò il gruppo Ultras Avanguardia dando nuova linfa al movimento Ultras licatese. Ragazzo serissimo, dal senso civico fuori dal comune, ha battagliato nel movimento Forza Nuova per cercare di migliorare Licata. Laureato in Economia e gestione delle imprese turistiche coltivava il sogno di una Licata sempre migliore, attrazione turistica 365 giorni l’anno. Un brutto male in poco più di un anno e mezzo se l’è portato via e lo ha strappato all’affetto dei familiari e dei tantissimi che gli volevano bene, in tutta Italia. Anche negli ultimi giorni di vita, dal letto d’ospedale in cui è spirato stanotte, con i suoi amici più cari, inviava sms per informarsi sulle sorti del Licata Calcio 1931, un amore incredibile che Salvatore ha coltivato negli anni sin da piccolo, con il padre Armando Di Prima dirigente nella società guidata da Licata D’Andrea negli anni 80. Addio Totò, grande aquila gialloblu.