02Due agricoltori licatesi sono finiti in manette con l’accusa di produzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Gli agenti del commissariato agli ordini del vicequestore Giancarlo Consoli hanno trovato in un terreno di proprietà degli arrestati, tra Licata e Butera, 150 piantine di marijuana coltivate in tre tunnel per un totale di circa 500 kilogrammi di droga. Entrambi gli agricoltori sono stati posti in regime di arresti domiciliari.