PalaFragapane chiuso, interviene il vicesindaco Antonio Montana.

Siamo al lavoro per riaprire, il prima possibile, il Palazzetto dello Sport “Nicolò Fragapane”, ma non si può non tener conto di tutto l’iter procedurale che ci porterà, in tempi relativamente brevi, a conseguire il risultato atteso non solo dalle società sportive, ma anche da tanti giovani.

Non crediamo sia il caso, però, di strumentalizzare una questione così complessa, soltanto per fare campagna elettorale. Ci opponiamo fermamente, come abbiamo sempre fatto, a questa politica degli annunci, soprattutto quando soltanto di annunci si tratta.

Preferiamo continuare a lavorare in silenzio, scrivendo la parola fine su questa dolorosa vicenda, solo quando sarà possibile farlo.

Ed a proposito di annunci, ci teniamo a precisare che chi comunica che la Regione è pronta a finanziare la ristrutturazione del Palasport di Licata, forse dimentica che i 250.0000 euro sono stati inseriti nel Patto per il Sud del 2016, non certo ora grazie all’interessamento di qualcuno. E’, dunque, un progetto finanziabile già da 4 anni, ma non sono mai pervenuti al Comune atti che dimostrino che sia stato finanziato. Del resto però, forse, dovremmo abituarci a simili uscite. E’ già accaduto di recente (vedi gli annunci relativi al contributo determinante per fare in modo che un ufficio pubblico di Canicattì non chiudesse, salvo il giorno dopo essere smentito dal sindaco di quella città) che qualcuno si prendesse meriti che non aveva.

A proposito della disponibilità manifestata da alcuni professionisti di mettere a disposizione, gratuitamente, le proprie competenze per redigere un progetto da presentare alla Regione, ricordiamo che per legge non esistono incarichi a titolo gratuito, ed in ogni caso non può essere la politica a contattare i professionisti per incarichi di qualsiasi genere. Bisogna seguire le procedure, dettate da norme ben precise. Un ente pubblico non è casa propria, non si può pensare di chiamare gli amici e commissionargli un incarico.

Continuiamo ad assistere, piuttosto, alla voglia di qualcuno di screditare il lavoro certosino, messo in campo ogni giorno dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Giuseppe Galanti, pur nelle tante difficoltà del Comune, ormai a tutti note. Questo mettere gli uni contro gli altri, invece di favorire un clima di armonia che potrebbe certamente giovare a tutti, crediamo non porti da nessuna parte.

In questo caso se la voglia è quella di mettere l’Amministrazione Comunale contro le associazioni sportive che operano al Palasport, non si coglie nel segno. Anche perché, già da qualche tempo, l’esecutivo in carica ha avviato un confronto con le stesse società sportive, per la gestione del Palasport che, riteniamo, a breve porterà i frutti sperati.

Antonio Montana

Vice Sindaco del Comune di Licata, con delega agli Affari Generali