Anche l’europarlamentare Annalisa Tardino e la sezione locale della Lega prendono posizione dopo l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Licata che ha portato al fermo di tre persone accusate di vessazioni nei confronti di persone affette da disabilità psichica.

“Siamo sgomenti per quanto accaduto. Salutiamo con soddisfazione l’operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Licata ma non possiamo non dare luogo ad una riflessione più ampia. Servono maggiori controlli e attenzione nei confronti di quanti nella nostra città si trovano in condizioni di disabilità psichica. Auspichiamo un maggiore monitoraggio anche da parte dei competenti uffici comunali ai Servizi sociali con l’adozione – ove necessario – di provvedimenti di maggiore tutela nei confronti di questa fascia debole della nostra comunità presa recentemente di mira con comportamenti vessatori ai limiti del disumano.
Contestualmente, una volta accertate tutte le responsabilità che sembrano emergere dall’indagine condotta dai Carabinieri, ci auguriamo che la Giustizia possa fare il proprio corso nella maniera più esemplare e approfondita possibile”.
Lo affermano in una nota l’europarlamentare Annalisa Tardino e la sezione di Licata della Lega Salvini Premier