Vaccini anti-influenzali, dopo i medici anche Cittadinanzattiva chiede l’invio di maggiori dosi.

Già in passato il nostro Movimento era intervenuto in merito alla distribuzione dei vaccini antinfluenzali nella nostra Regione lamentando carenze e ritardi.
Oggi portiamo all’attenzione dell’Asp di Agrigento la situazione di Licata.
Nella nostra città sembra infatti che siano state consegnate dosi insufficienti e addirittura inferiori a quelle fornite l’anno scorso.
Il malumore della cittadinanza che registriamo, comprovato da rappresentanti sindacali dei Medici, ci spinge a chiedere puntuali risposte alla domanda.
Da parte di tutte le Istituzioni nazionali e regionali si è ripetuto ,correttamente, l’invito per le persone fragili e/o a rischio ad effettuare senza indugio il vaccino antinfluenzale considerato che nella stagione in corso è prevista la co-circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2 . E’ fondamentale quindi ridurre il rischio di confusione con infezione da Coronavirus, ma stando così le cose la copertura vaccinale tanto importante per tutelare la nostra salute viene, nella migliore delle ipotesi, ritardata e certamente non possiamo permetterci di correre rischi.

Maria Grazia Cimino- Vice segretario regionale Cittadinanzattiva