Un altro dei patrimoni speciali del Comune, da lunedì 25 Maggio, tornerà ad essere a disposizione di studiosi, cultori  ed esperti di storia patria: si tratta del Fondo Librario Antico – Archivio Storico Comunale di Via San Francesco, ospitato al primo piano dell’omonimo ex convento dedicato al Santo patrono d’Italia.

Il prezioso contenitore culturale sarà aperto al pubblico tutti i giorni feriali, da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 16 alle ore 19.

Giornalmente per ragioni di sicurezza,  di spazi e quiete, saranno ammesse non più di sei persone e l’accesso alla sala studio sarà possibile esclusivamente su prenotazione da effettuare tramite email ([email protected]) o tramite telefono (0922/771586) da inviare negli orari destinati all’apertura dell’ufficio.

Per ragioni organizzative, la prenotazione va  eseguita entro il venerdì della settimana precedente, per un massimo di due giorni la settimana, anche consecutivi; una volta inoltrata la richiesta è necessario attendere la conferma, dell’effettiva disponibilità del posto su prenotazione, da parte del personale addetto.

Il servizio  prevede soltanto la possibilità di consultazione del patrimonio archivistico e librario, ma non il prestito.

Durante la consultazione agli utenti è fatto obbligo di indossare mascherina e guanti (non forniti dal servizio) prima dell’ingresso al Fondo Antico e durante tutto il tempo di permanenza al suo interno. E’ inibita la consultazione dei registri e degli inventari cartacei. Il materiale di cancelleria necessario (matite e fogli) devono essere portati direttamente dagli utenti e non può essere chiesto in prestito agli addetti della sala studio, né agli altri studiosi.

Nella sala studio, e in tutti gli spazi comuni, gli utenti devono rispettare le regole di distanziamento. Per evitare rischi di contaminazione, una volta terminata la consultazione, l’utente collocherà il materiale all’interno di una busta ricevuta in dotazione ponendolo su un tavolo collocato in un punto stabilito della sala.