“Ha finalmente preso il via lo sgombero dei rifiuti ferrosi abbandonati nell’area portuale di Licata. A seguito di una proficua interlocuzione istituzionale avvenuta tra me e il Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Agrigento, dott. Luigi Patronaggio, è cominciata ieri l’attività di rimozione della ferraglia, che oltre a rappresentare un serio pericolo per l’ambiente e la salute dei cittadini, danneggiava irrimediabilmente una zona centrale di Licata.

Abbiamo dovuto attendere qualche mese dal riscontro positivo, ma sono contenta di poter finalmente affermare, a nome dell’intera sezione della Lega di Licata, che verrà presto messa la parola fine su una situazione di degrado durata quasi due anni, e che ha visto la comunità tutta pagare il prezzo di una lunga inerzia amministrativa.

Un risultato concreto, figlio del nostro continuo lavoro di sollecitazione e pungolo, non a mezzo stampa, ma nelle sedi opportune, che dimostra il valore di una politica concreta, basata sull’ascolto del territorio e sulla volontà di risolvere i problemi dei cittadini.”.

Così in una nota Annalisa Tardino, Europarlamentare e Commissaria della Sezione della Lega Salvini Premier di Licata.