Come prevedibile, nessun palmese è riuscito a conquistare un posto da deputato regionale. Tra i cittadini del gattopardo la migliore performance è risultata quella di Luca Salvato (Nello Musumeci Presidente) che ha ottenuto 846 voti, risultando anche il più votato. Salvato ha battuto di 200 voti Patrizia Marino (Partito dei Siciliani) con 646, seconda assoluta per numero di preferenze. Meno buone le affermazioni degli altri palmesi. Rosario Morgana e  Rosalia Attardo (FLI) pari a 246 voti battuti dal collega di partito Luigi Gentile (303). Sotto i 200 voti: Alfredo Tararà con 187, superato dal collega Calogero Firetto, risultato eletto, con 242 voti, e Lilla Salerno con appena 39 voti. Tra non palmesi buon risultato per Michele Cimino (256), Decio Terrana (281), Salvatore Cascio (258), Giancarlo Granata (336) e Giuseppe Scalia con 250 voti.

Considerando i voti totali ottenuti in tutto il collegio si inverte la testa della classifica con Patrizia Marino (moglie del Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi) prima con 2599 voti e Salvato secondo con 2043 preferenze. Distanziati gli altri: Attardo terza con 372 voti; Morgana con 351 preferenze; Tararà con 334; chiude Salerno con 43 voti.