In applicazione di quanto disposto dai vigenti decreti governativi in materia di prevenzione e controllo da coronavirus Covid 19, l’assessore comunale alla sanità, Carmelo Castiglione, accompagnato da due assistenti sociali ha effettuato il controllo e il monitoraggio presso due case di riposo e cinque comunità alloggio, che hanno rapporti con il Comune, sparse all’interno del territorio comunale di Licata.

“Si tratta di controlli dovuti per legge e demandati al Comune – spiega l’ass. Castiglione che mirano a verificare il rispetto di tutte le norme disposte per la lotta alla pandemia da coronavirus, soprattutto a tutela dei soggetti deboli quali possono essere gli anziani. In ognuna delle strutture controllate abbiamo verificato che le stesse fossero munite di tutti i DPI – Dispositivi Protezione Individuale – e che vi fosse una stanza Covid dove alloggiare eventuali soggetti positivi al coronavirus da porre in stato di isolamento, perchè nelle condizioni di poter essere seguiti sul posto senza dover fare ricorso al ricovero presso strutture ospedaliere. Dai controlli è emerso che soltanto una delle case di riposo per anziani è risultata essere perfettamente in regola, mentre nelle altre sei strutture abbiamo riscontrato delle anomalie facilmente eliminabili. Quello già effettuato è soltanto il primo di una serie di controlli che saranno ripetuti, a sorpresa per garantire la massima accortezza da parte dei responsabili delle strutture ai fini del mantenimento delle condizioni del top della sicurezza per gli stessi ospiti” conclude l’assessore Castiglione.