IMG-20150223-WA0003La piena del Salso registrata domenica, seppur limitata nelle proporzioni, ha lasciato il suo strascico di conseguenze. Una volta che le acque fluviali si sono definitivamente ritirate, su molte spiagge sono rimasti ben visibili i “regali” portati in eredità dal fiume. Come l’anno scorso, vastissimi tratti di arenile sono stati occupati dai canneti fluviali replicando di fatto lo stesso scenario vissuto dodici mesi fa. Playa, un tratto di Lido Casali e in generale la zona di Levante della costa licatese ieri mattina presentavano sul litorale sabbioso un’enorme quantità di canne fluviali e di altro genere di rifiuti la cui rimozione sarà tutt’altro che semplice. Il cambiamento delle mareggiate nei prossimi giorni potrebbe inoltre portare i canneti e gli inerti sulle altre spiagge.