foto_tribunaleNell’ambito delle indagini che hanno portato alla conclusione anticipata della legislatura, si è registrato un nuovo fatto: il fermo dell’architetto trentaquattrenne Giuseppe Tuzzolino. Le accuse mosse a Tuzzolino dalla Procura di Agrigento sarebbero corruzione, abuso d’ufficio, turbativa nei procedimenti amministrativi diretti a determinare il contenuto dei bandi, truffa aggravata ai danni del Comune di Palma di Montechiaro e dello Stato italiano.

Il fermo sarebbe stato deciso in quanto, dalle intercettazioni cui era sottoposto, l’architetto avrebbe avuto l’intenzione di fuggire all’estero.