IFQuesto il comunicato emesso dall’Associazione Ferroviaria “Licata Patria Nostra” in merito all’incontro sulla viabilità di questa mattina a Palazzo di Città.

Stamane abbiamo partecipato ad un incontro tra i sindaci del comprensorio e Trenitalia. Oggetto, incrementare i servizi ferroviari tra Canicattì, Licata , Gela e Comiso in virtù dell’apertura del nuovo aeroporto. L’ingegner Conticello di Trenitalia ha detto, senza giri di parole, che loro sono un’azienda privata e che se la Regione paga loro da domani possono istituire nuove relazioni dirette con Comiso utilizzando i Minuetto. Il sindaco Balsamo ha chiesto ai colleghi sindaci del comprensorio di consorziarsi e di chiedere a Rfi e alla Regione piccole rettifiche di tracciato che permettano di ridurre i tempi di percorrenza. Noi come associazione Licata Patria Nostra abbiamo proposto l’istituzione di due coppie giornaliere Canicattì – Comiso con tariff integrata bus + treno e collegamenti a raggiera tramite Bus tra le città dell’entroterra e le stazioni di Canicattì, Licata e Gela. Siamo soddisfatti che finalmente si parli di sviluppo del vettore ferroviario, ma siamo molto cauti e attendiamo che le parole si tramutino in fatti. Ringraziamo intanto il sindaco di Licata Angelo Balsamo, per l’incontro promosso e per l’invito a parteciparvi.