lavori-rete-idrica LicataNuova multa per la ditta che si sta occupando dei lavori sulla condotta idrica. Ricevuta una segnalazione da parte dei residenti della zona di Fondachello che hanno lamentato la chiusura di strade a causa dei lavori che la ditta stava effettuando per lo scavo e l’interramento di tubi per la fornitura idrica, gli uomini del Comando di Polizia Municipale, si sono portati all’incrocio tra via Guido d’Arezzo e via Casella dove hanno accertato le violazioni al codice della strada per la mancanza di un’adeguata segnaletica che indicasse strettoie, lavori in corso, nonchè di rete protettiva, cosa che oltre ad arrecare disagi alla circolazione, costituiva anche un potenziale pericolo per coloro i quali si trovassero a transitare in zona. La sanzione elevata è di 841 euro. Il sopralluogo è stato effettuato alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici, Stefania Xerra. “Con questa notizia – sottolinea l’assessore – desideriamo mandare il messaggio che una delle prerogative essenziali per chi opera r vive a Licata è il rispetto delle regole anche e soprattutto in materia di sicurezza pubblica. E, in particolare è di fondamentale importanza il rispetto scrupoloso della tutela delle norme in materia di circolazione stradale, sicurezza nei posti di lavoro, igiene e sanità, rispetto della cosa pubblica e così via. La rinascita della città passa anche, per non dire soprattutto, da queste cose”.

Per completezza di informazione, per la ditta si tratta della seconda contravvenzione nel giro di poche settimane. La prima era stata comminata dalla Capitaneria di Porto che aveva riscontrato lo scaricamento abusivo di materiale edilizio da risulta in una zona sotto la competenza demaniale e senza le necessarie autorizzazioni.