Palazzo di Città (2)Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa emesso dal capogruppo dell’Udc Giuseppe Montana e la successiva replica di Palazzo di città sull’Imu.

Oltre tante feste anche il regalo di Natale.

Proprio così: dopo aver speso tanti soldi pubblici in feste e festini, in un momento economico drammatico, con un incremento vertiginoso della disoccupazione,della povertà e del disagio sociale, l’amministrazione Balsamo prepara il regalo di Natale per i  Licatesi. Infatti ha aumentato al massimo  la Tassa sugli immobili (IMU), che l’amministrazione precedente aveva abbassato alle percentuali minime. Mi auguro che il Sindaco e la sua amministrazione si ricreda, inizi una politica di spesa più responsabile e ritorna indietro abbassando HPIM3769l’imposta alle  aliquote minime, come aveva fatto la precedente amministrazione. Tornare indietro è possibile, così come l’amministrazione è tornata indietro sulla TARSU.

Giuseppe Montana – Capogruppo UDC

Ed ecco la replica di Palazzo di Città affidata all’assessore al bilancio, Angelo Sambito.

Con riferimento all’articolo di stampa divulgato dal Partito Democratico e relativo all’aumento dell’IMU deliberato dal Consiglio Comunale nella seduta del 20 Novembre 2013, l’Amministrazione comunale, interviene per una replica affidata alle parole dell’Assessore Comunale al Bilancio, Angelo Sambito, che così afferma: “Le aliquote IMU proposte al Consiglio Comunale dall”Amministrazione non hanno lo scopo di “reperire nuove somme” (come si legge nell’articolo in questione), ma servono a coprire le esigenze di bilancio, così come è stato per l’anno 2012. A tal riguardo, si vuole, ancora una volta, sottolineare che non c’è stato nessun FOTO ASSESSORE CARMELO SAMBITOaumento delle aliquote, perchè, di fatto, non c’è stata nessuna riduzione (la delibera approvata dal Commissario Straordinario in sostituzione del Consiglio Comunale, che abbassava le aliquote della tassa IMU al minimo consentito dalla legge, infatti, non è stata mai applicata), ma si sono confermate per l’anno 2013, le aliquote applicate nell’anno 2012, e per le stesse motivazioni: salvaguardia degli equilibri di bilancio. Questa Amministrazione, inoltre, sin dal suo insediamento, – sottolinea ancora l’assessore al Bilancio – sta lavorando per combattere l’evasione fiscale; a tal fine apposite disposizioni sono state impartite agli Uffici che devono vigilare affinchè nessuna evasione sia consentita (non si capisce bene il riferimento a quanto affermato nel comunicato del PD “tenendo conto che una parte di quell’evasione è per necessità”), poiché qualsiasi tipo di evasione rientra nella illegalità, e va, quindi combattuta con ogni mezzo a disposizione”.