“Sarà nuovamente garantito nelle scuole di d’infanzia, primaria e media un supporto per la gestione del servizio di igiene e cura che secondo quanto stabilito dal CGA con parere n. 115/2020 spetta al personale ATA debitamente formato”.
Ad assicurarlo in nome e per conto dell’Amministrazione comunale, è l’assessore ai servizi sociali, Calogero Scrimali.
Il CGA – prosegue il delegato del Sindaco – chiarisce le competenze in ordine ai servizi erogati a favore dei bambini e degli alunni speciali, ma nulla esprime sulla condizione di vita degli stessi, delle loro aspettative, delle loro difficoltà, delle loro possibilità d’inclusione sociale e scolastica.
Ragione per cui, a nostro avviso non si può più attendere oltre, è necessario fare un ragionamento più ampio, mettendo sempre al centro le persone fragili, tenendo in debita considerazione il diritto all’assistenza del disabile in termini di qualità del servizio, volto a favorire e privilegiare quel rapporto tra operatore e alunno. Gli uffici- aggiunge l’assessore Scrimali – sono pronti per garantire entro questa settimana l’avvio del servizio, in primis presso quelle strutture scolastiche che non sono state chiuse per contagi da Covid-19. Del servizio usufruiranno alunni e bambini con disabilità riconosciuta”.