Gravissime difficoltà per il canile municipale di contrada Pezza. Il presidio è privo di corrente elettrica da quindici giorni (verosimilmente per morosità) e per ovviare al problema viene utilizzato un gruppo elettrogeno. La conferma – via social – arriva da Angelo Rinascente, presidente dell’associazione I Delfini a cui fino a poche settimane fa era affidata la gestione del canile. “Da quando ci hanno buttati fuori dal canile che gestivamo con orgoglio da tredici anni, tutto sembra essersi fermato – lo sfogo di Rinascente che abbiamo raccolto su Facebook – ora i cani continuano a morire, a moltiplicarsi, a partorire e nessuno o pochi sussurrano. Sapete che il canile è da quindici giorni privo di energia elettrica? E che funziona con un gruppo elettrogeno? Sapete che non si organizzano più manifestazioni, non si interessano le scuole, non si definisce una strada di lotta al randagismo vera?”.