L’assessore Domenico Tuttolomondo replica, sul bilancio del Comune di Licata, ai consiglieri comunali Di Franco, Moscato e Lauria.

Domenico Tuttolomondo, assessore nella giunta del sindaco di Licata Pino Galanti, con deleghe alle Risorse Umane ed alle Procedure di Riequilibrio Finanziarie e Bilancio, replica alla nota diffusa dai consiglieri comunali Di Franco, Moscato e Lauria.

“Con riguardo alla nota pubblicata a firma dei consiglieri comunali Di Franco, Moscato e Lauria, vorrei precisare quanto segue.

Preliminarmente lo scrivente non ha mai inviato note ai predetti consiglieri comunali, ma essendo stato chiamato in causa personalmente, non posso sottrarmi dall’esternare talune considerazioni per controdedurre a quanto da loro asserito con argomentazioni maldestre e pretestuose.

Gli stessi si spingono ad assumere un linguaggio provocatorio che ha il solo scopo di esacerbare gli animi in un contesto già difficile, sia con riguardo alla situazione nazionale, sia in relazione alla crisi pregressa e atavica del Comune di Licata.

Le critiche mosse non trovano alcun riscontro, il bilancio trasmesso è quello approvato dalla Giunta Municipale con proprio atto deliberativo, accompagnato da una relazione illustrativa e dal parere favorevole dei Revisori contabili e inviato, a tutti i Consiglieri comunali.

Inoltre le argomentazioni non trovano alcun riscontro e risultano destituite da ogni fondamento.

Bisogna distinguere l’atteggiamento, anche molto critico, ma costruttivo dall’atteggiamento più strumentale.

Il lavoro messo a punto per approvare, con notevole ritardo, lo schema di bilancio 2019, tante volte sollecitato dal Commissario ad acta all’uopo nominato, è ben strutturato, ragionato, senza concessioni a improvvisazioni.

Oggi non c’è spazio per atteggiamenti pretestuosi e strumentali, si rischierebbe la paralisi”.