I Carabinieri di Licata stanno tentando di far luce su una vicenda dai contorni ancora non molto chiari. Con l’accusa grave di tentato omicidio, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto un ventenne licatese accusato di aver ferito con una coltellata alla nuca un ventisettenne che, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe una relazione con la madre del ventenne.

I fatti si sono consumati lunedì pomeriggio quando al Pronto soccorso del San Giacomo d’Altopasso è giunto un uomo con una ferita da arma da taglio. Dopo la medicazione e le cure del caso, l’intervento dei Carabinieri che – raccolta la testimonianza – hanno tratto in arresto il ventenne.

Secondo le pochissime notizie che filtrano, l’aggressione sarebbe scaturita per dissidi familiari pregressi riconducibili alla relazione.