Homepage Politica Pullara su incontro tra Brandara e Municipia: “Non siamo soddisfatti”

Pullara su incontro tra Brandara e Municipia: “Non siamo soddisfatti”

529

Riscossione dei tributi comunali, interviene il parlamentare regionale licatese Carmelo Pullara.

Dopo l’incontro avuto con il Commissario Brandara (ove sono stati presenti – oltre che me -anche altri cittadini ed operatori politici) in merito alla riscossione delle cartelle esattoriali, qualche giorno fa il Commissario ha interloquito con Municipia Spa, concessionaria responsabile della riscossione suddetta. Non ci riteniamo soddisfatti.
Non ci soddisfa infatti sapere che sono stati incassati circa 140.000,00 euro sull’attività accertativa, dato questo, che può maggiormente interessare l’Ente Comune ma non noi cittadini, che non chiedevamo di sapere ciò che amaramente conosciamo a nostre spese… Avremmo voluto l’annullamento delle cartelle tarsu 2012 già prescritte per evitare inutili ricorsi da parte dei cittadini e danno erariale per il Comune.
Avremmo voluto la sospensione o prolungamento del termine di sessanta giorni (prima di iscrivere a ruolo le cartelle con aggravio di spese per i contribuenti per sanzioni e interessi), visto che tantissimi non hanno neanche potuto interloquire con gli impiegati della Municipia SPA, al fine di ottenere chiarimenti o rideterminare il calcolo del dovuto per errori, ripetizioni ecc….ascrivibili alla stessa concessionaria!
Oggi vorremmo sapere cosa ha chiesto il Commissario straordinario alla Municipia Spa nell’interesse della nostra città, dei cittadini e nel rispetto delle clausole contrattuali.
Perché è arrivato il momento di unire le forze di tutti (politici, parti sociali, cittadini) ed assumere una posizione decisa nei confronti di una concessionaria di servizi che in questi anni non pochi disagi e malcontento ha generato nella popolazione.
Ribadisco, pertanto, al Commissario Straordinario la necessità di intervenire pesantemente riservandomi di appoggiarla affinché si attivi ogni utile iniziativa, compresa la denuncia agli organi competenti di tutte le scorrettezze rilevate: la mancata esecuzione del regolamento comunale Tari e della normativa in materia nel caso di mancato espletamento del servizio, solo per fare un esempio.
Ricordo altresì che il consiglio comunale (poco meno di un anno fa) ha deliberato sulla rateizzazione dei tributi e la rottamazione delle cartelle, regolamento ancora non applicato.

Carmelo Pullara