Homepage Cronaca Fermata nave liberiana: non aveva le condizioni minime di sicurezza

Fermata nave liberiana: non aveva le condizioni minime di sicurezza

269

Porto Empedocle. Nel quadro del più ampio progetto di tutela della vita umana in mare e dell’ambiente marino e costiero che vede fortemente impegnato il Corpo delle Capitanerie di Porto, gli uomini della Guardia Costiera di Porto Empedocle – Nucleo Port State Control, hanno emanato il provvedimento di fermo a carico della nave porta rinfuse denominata “Voge Julie”, giunta nel porto marinese per caricare sale.
Il provvedimento di fermo emanato in data 10.05.2019 è stato adottato in quanto l’unità, successivamente ad una ispezione approfondita effettuata dagli ispettori PSC guidati dal Capitano di Fregata Gennaro Fusco, in collaborazione con personale proveniente dalla Capitaneria di Porto di Trapani, risultava essere in condizioni sub-standard secondo le normative internazionali per la sicurezza della navigazione.
L’unità battente bandiera Liberia è stata infatti sottoposta a fermo a causa delle numerose gravi carenze in termini di manutenzione della nave e degli equipaggiamenti e per carenze al sistema di gestione della qualità.
Al momento l’unità risulta ancora ferma nel porto di Porto Empedocle, in attesa che vengano ripristinati gli standard minimi per poter essere nuovamente autorizzati a navigare. L’unità dovrà essere sottoposta ai controlli da parte degli ispettori del registro inglese Lloyd Register, responsabile del rilascio della certificazione di sicurezza.