Esistono alcuni brand che sanno come conquistare le attenzioni degli italiani, per via di una storia e di una tradizione alle spalle di prestigio, ma anche per merito della bellezza dei propri prodotti. Se applichiamo questa regola al settore delle moto, ecco che troviamo esempi virtuosi come la Yamaha, e modelli molto gettonati come la Tracer 700, senza ombra di dubbio uno dei più apprezzati dai motociclisti della Penisola. Nel 2020 verrà lanciata la nuova versione, ed ecco che l’hype degli appassionati schizza alle stelle. Quali sono le principali peculiarità di questa moto? Viene sottolineata la grande versatilità della Yamaha Tracer 700 anche sul sito di Dueruote: ha saputo lasciarsi alle spalle le caratteristiche da naked pura, ora si fa rispettare ovunque, nelle grandi città o nelle lunghe tratte.

Perché viene così apprezzata la Tracer 700?

Come anticipato poco sopra, si tratta di una delle moto più apprezzate dal pubblico di riferimento, e i perché sono diversi. In primo luogo, questo modello può contare sulle sospensioni regolabili, che rappresentano fra l’altro una delle principali peculiarità che lo contraddistinguono. In secondo luogo, la Yamaha Tracer 700 vanta una struttura molto più confortevole e dinamica, rispetto ad altri modelli della medesima fascia di mercato.

Si fa ad esempio riferimento al manubrio allargato, ma anche al parabrezza regolabile, insieme ad una sella per il passeggero di nuova concezione e una strumentazione accessibile dalla pulsantiera sul manubrio. Anche i dati relativi alle vendite dei modelli Yamaha confermano tutta l’importanza della Tracer 700, che ha un peso elevato nel computo finale dei dati. Questa moto, insieme alla 900, alla MT-07 e alla MT-09, ha infatti assorbito il 64% circa delle immatricolazioni complessive del brand. Di conseguenza, è normale che l’attesa per la nuova Tracer 700 2020 sia così ampia.

La Yamaha Tracer 700 2020 in rampa di lancio

Finalmente la famosa bicilindrica media uscirà in una versione totalmente rinnovata, ma senza perdere di vista le caratteristiche che l’hanno resa famosa, come la sua grande versatilità. La Yamaha Tracer 700 edizione 2020 porterà diverse novità, e una delle più importanti è il nuovo motore omologato Euro 5: un CP2 da 689 cc con potenza da 75 cv, dunque leggermente inferiore – in termini di potenza – se messo a confronto con il tre cilindri della Tracer 900. La trasmissione a 6 marce sarà manuale, mentre la ciclistica appare del tutto diversa dal modello precedente della 700: nello specifico, vanterà la presenza di una forcella con steli da 41 millimetri, più un mono-ammortizzatore posteriore regolabile e freno idraulico.

In realtà le novità appartenenti alla versione 2020 della Yamaha Tracer 700 non finiscono qui, e coinvolgono anche il look della moto, che si farà più sportivo e dinamico, con un miglior equilibrio fra potenza e peso. In secondo luogo, la moto in questione sarà più leggera rispetto al precedente modello, e più votata all’aerodinamicità, per merito del nuovo cupolino.