Approvazione ZES, anche l’ex vicesindaco Angelo Vincenti fa notare la mancata proposta dell’amministrazione per l’inserimento della zona artigianale.

Approvate finalmente le Zone Economiche Speciali in Sicilia è una grande notizia che oggi assume un significato ancora più importante alla luce delle difficoltà economiche che stiamo vivendo, aggravate anche dalle restrizioni a seguito della pandemia. Un grande merito va sicuramente attribuito all’Onorevole Carmelo Pullara che avendo appreso dell’esclusione di Licata, nel dicembre del 2019 in audizione alla commissione bilancio, fa inserire il porto di Licata. Un impegno sicuramente non facile, ma che dimostra il grande impegno politico di Carmelo Pullara in tutto il territorio e in particolare di Licata. In seguito la regione, non avendo assegnato tutti i metri quadri destinati alla costituzione delle ZES, emana un nuovo bando per l’assegnazione, dando priorità a quelle comunità che avevano già ottenuto l’inserimento nelle zone economiche speciali. Purtroppo da quello che mi risulta, il comune e l’amministrazione comunale non hanno presentato nessuna istanza facendo perdere una grande opportunità di inserire l’area artigianale di via Palma e di godere di questi benefici. Saranno sicuramente sconfortati i nostri artigiani che per anni hanno atteso questa grande occasione, oggi vanificata per motivi che spero qualcuno, vorrà spiegare non solo alla categoria interessata, ma alla città tutta.

Angelo Vincenti – ex vicesindaco