Abbiamo raccolto il grido d’allarme lanciato da un utente di Facebook, Leonida Cellura, circa la presenza di un branco di cani randagi all’altezza di via Umberto secondo nello spiazzo che costeggia la ferrovia.

“Tra Corso Umberto II e il grande terreno abbandonato attiguo alla stazione ferroviaria un branco di cani ingovernabili avendo preso possesso del territorio rende impossibile attraversare a piedi il tratto che va dal centro residenziale Montecatini fino alla Pretura, ritengo sia insostenibile una situazione del genere, mi ci sono trovato personalmente e vi giuro che sono cani che non si limitano solo ad abbaiare ma a rincorrerti fino a quando non ti hanno preso, io me la sono cavata attraversando la carreggiata, ma i cani hanno cercato in tutti i modi di valicare la rete di recinzione, cercando un buco per uscire, io non sono scappato mi sono fermato, ma loro si sono fermati solo vedendo le auto passare!”.

Sull’argomento abbiamo sentito anche l’assessore con delega al Randagismo, Carmelo Castiglione.

“Abbiamo subito attivato il servizio accalappia cani tramite la Polizia Municipale. La legge purtroppo ci impone, dopo il periodo di sequestro, che gli animali vengano rilasciati nella stessa area da dove sono stati prelevati”.