Un paio di mesi fa, abbiamo riportato un post della Polizia Municipale che metteva in guardia da truffatori travestiti da “venditori per beneficenza”. Se prima cercavano di vendere kit di pronto soccorso, adesso invece assistiamo ad un’altra tattica. Questi soggetti sempre con una certa insistenza, fermano le auto per dare questi kit, ma chiedendo poi una donazione. Sono stati avvistati stamani con una casacca per l’occasione, nei dintorni dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso. Chi dovesse essere fermato, da questi fittizi benefattori, non si faccia scrupoli e prosegui senza farsi importunare. In tempi di covid già di per sé difficili, non mancano gli speculatori che si rendono protagonisti di scene del genere reiterate. Non bisogna abbassare la guardia e continuare ad avere senso di responsabilità. Invitiamo quindi ad indossare la mascherina e mantenere il distanziamento, affinché si possa ritornare alla normalità.

Salvatore Cucinotta