Riceviamo la segnalazione di un lettore relativamente alla violazione di norme anti Covid e ad una presunta truffa perpetrata ai danni di due anziani da non meglio precisati operatori di vendita porta a porta.

Ieri in data 22/10/2020 intorno alle ore 15 – scrive il lettore nella sua segnalazione – delle persone non meglio identificate con una pettorina indosso e cartellina sotto braccio e soprattutto privi di cartellino di identificazione personale, si presentavano a casa dei miei genitori in Corso Serrovira a Licata e con delle scuse alquanto banali hanno circuito ed estorto i dati sensibili circa al contratto di fornitura elettrica della abitazione scattando anche delle foto.

Premesso che i miei genitori sono delle persone anziane (83 anni) affette da patologie pregresse e quindi ricadenti ampiamente nelle persone cosiddette “fragili”, questi individui di cui sono in possesso di foto e filmati che allego (pregandola di pubblicarle) NON PRESENTAVANO alcun dispositivo di Protezione ANTICOVID e non adottavano alcun dispositivo di protezione ANTIPANDEMICA.

Dell’accaduto sono stati informati la Polizia Municipale, l’ ASL Locale, il dipartimento di Prevenzione ed Igiene, il servizio clienti ENEL.

Lo scopo di tale segnalazione – conclude il nostro lettore -è quello portare a conoscenza alla più ampia platea possibile l’ accaduto onde evitare che altre persone possano commettere gli stessi errori dei miei genitori”.