Il servizio della Dedalo Ambiente è ridotto e interi quartieri non vengono ripuliti da settimane. Non c’è una zona o un quartiere che non si ritrovi a dover fare i conti con la spazzatura. Addirittura in alcune arterie, il traffico viene ostacolato dalla grande quantità di pattume che a lungo andare ha invaso la carreggiata costringendo gli automobilisti a difficili manovre. Invece dei sei auto compattatori che garantirebbero il pieno servizio, per le vie cittadine operano al massimo due mezzi della società d’ambito Dedalo Ambiente. Il commissario liquidatore della società d’ambito ha parlato di un contributo atteso dal comune che potrebbe parzialmente alleviare la situazione di emergenza. Lunedì è attesa una risposta da Palazzo di Città. Ma intanto la crisi in città rimane. “Sto continuando a gestire una situazione che è di emergenza – sono le parole di Rosario Miceli – abbiamo problemi di carburante. Il fornitore che ci dava il carburante per i nostri mezzi, giustamente ha deciso di interromperci la fornitura anche per non fare aumentare il debito. Per cui ogni giorno, pur di fare uscire gli auto compattatori per raccogliere i rifiuti di Licata, cerchiamo di reperire carburante da altri paesi vicini. La speranza è che in questi giorni possano lavorare almeno due auto compattatori in giro per la città”.