Pubblicità

Giuseppe-RipellinoAvendo appreso, attraverso i media della paventata chiusura dell’Ufficio Territoriale di Licata dell’Agenzia delle Entrate, il consigliere comunale Giuseppe Ripellino, capogruppo del Gruppo Misto, ieri ha presentato un’interrogazione scritta al Sindaco e al Presidente del Consiglio comunale, per sapere:

1) se è intenzione dell’amministrazione comunale attivarsi presso le sedi opportune al fine di scongiurare la chiusura dell’Ufficio di cui sopra;

2) se, come già successo nel caso della chiusura dell’Ufficio Territoriale di Mistretta, è intenzione dell’amministrazione assicurare il mantenimento dell’importante presidio nel territorio comunicando all’Agenzia delle Entrate di Roma la disponibilità a mettergli a disposizione locali di proprietà del Comune di Licata, nei quali gli impiegati del locale Ufficio Territoriale potranno continuare a garantire la prestazione degli stessi servizi finora erogati.

A parere del consigliere Ripellino, infatti, l’eventuale chiusura dell’Ufficio Territoriale di Licata dell’Agenzia delle Entrate comporterebbe notevolissimi disagi all’utenza (contribuenti, commercialisti, ragionieri, patronati, ecc.), nonché la perdita di un importante presidio per la legalità fiscale e da ultimo, dopo la chiusura del Tribunale, una scarsa attenzione delle istituzioni verso una città di 40.000 abitanti attanagliata da gravissimi problemi economici, occupazionali e sociali.