SAMSUNGRiceviamo e pubblichiamo.

La giornata di domenica 28 aprile è stata trascorsa in maniera particolare dai piccoli dell’associazione Limpiados i quali sono andati alla scoperta di Farm Cultural Park e del castello Chiaramonte di Favara. La visita, fortemente voluta da Angelo Cellura responsabile dell’Associazione Cultruale Limpiados, nasce dalla volontà di far conoscere ai membri più piccoli dell’associazione e non solo l’importanza del progetto di utilità sociale, culturale e di sviluppo sostenibile che portano avanti nella città di Favara. “Uno degli obiettivi della visita – dice Angelo Cellura – è stato quello di stimolare la mente per immaginare la nostra città di Licata con una nuova identità connessa alla sperimentazione di nuovi modi di pensare, abitare e vivere”. “Solo lavorando per migliorare culturalmente e socialmente il nostro contesto – continua Angelo Cellura – si può giungere ad una nuova logica di sviluppo turistico-economico del nostro territorio“. La giornata è proseguita con la visita del castello Chiaramonte di Favara dove i partecipanti hanno potuto ammirare quello che fu costruito verso la fine del Duecento, forse su una costruzione incompiuta di origine sveva. Il palazzo venne abitato fino agli inizi del Seicento, mentre nel Settecento vennero adibite a carcere gli ambienti delle cucine ai lati del portale ogivale La torre merlata che si trovava nell’angolo sud-ovest del recinto esterno venne ristrutturata intorno al 1820 e fu abbattuta per l’edificazione del palazzo di Giuseppe Cafisi negli anni 1840, insieme ad un grande portale gotico (“portale maggiore”). Un ringraziamento va inoltre ai genitori che hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa ed ai collaboratori dell’Associazione Limpiados: Poidomani Rosario, Roberta Morello e Daniela Grecopolito che hanno contribuito alla riuscita dell’escursione.