Pubblicità

Selezionate 5 ragazze siciliane per regalare momenti di benessere agli artisti della kermesse musicale sanremese.

Sarà un’esperienza indimenticabile quella che vivranno le cinque massaggiatrici siciliane selezionate dalla scuola professionale Diabasi, presente da oltre vent’anni nel panorama nazionale del massaggio, per partecipare dal 6 all’ 11 febbraio alla 73^ edizione del festival della canzone italiana di Sanremo; le professioniste selezionate, dopo aver superato accurate e rigorose selezioni avranno modo di vivere un’inedita occasione che rimarrà certamente impressa nel loro bagaglio professionale.

Nello specifico le cinque ragazze si occuperanno di far vivere agli artisti in gara e ad altri ospiti presenti alla kermesse musicale momenti di puro benessere.

Le massaggiatrici siciliane selezionate hanno avuto modo nel corso degli anni, grazie alla scuola professionale Diabasi, di intraprende un percorso di formazione ricco di conoscenze e competenze nel settore dei massaggi che sommato alla loro passione e alla loro tenacia ha dato vita alla realizzazione di un sogno, quello di essere presenti a Sanremo, in una concreta realtà.

La scuola Diabasi, infatti, attraverso personale altamente qualificato, utilizza un metodo formativo adeguato affinché tutti gli allievi possano apprendere le tecniche del massaggio in maniera professionale e possano spendere le competenze acquisite sin dal primo corso concluso. Inoltre, così come per le cinque massaggiatrici presenti a Sanremo, la scuola offre agli allievi numerose esperienze professionali in contesti di prestigio come la Mostra del Cinema di Venezia, Venice Marathon 2022 e molti altri ancora.

Le cinque massaggiatrici che rappresenteranno la Sicilia insieme ad altri 35 colleghi provenienti da tutta Italia sono: la trapanese Maria Pia Campo, la comisana Flavia Nigita, la licatese Marialucia Ferranti ed infine le favaresi Marika Crapanzano e Giovanna Chianetta.

Raggiunte telefonicamente le ragazze hanno raccontato la loro emozione, ma soprattutto la loro incredulità: “è iniziato tutto come un gioco” dice Flavia, mentre Marialucia si racconta incredula di essere stata selezionata all’evento che rappresenta la sua più grande passione che è la musica. Per Marika invece non è la prima esperienza professionale agli eventi alla quale partecipa diabasi; infatti, è stata presente alla 77^ e 78^ edizione del Festival di Venezia. “Sarà una crescita umana e professionale” dice Maria Pia.