lega navaleNovità positive per quanto riguarda l’Associazione archeologica Finziade diretta da Fabio Amato. Sono stati ultimati i lavori di sistemazione e messa a punto della Sea Star, la barca della Lega Navale Italiana, che fornirà all’associazione un indispensabile supporto per le immersioni subacquee. Questo accordo si inserisce nel protocollo d’intesa firmato a livello nazionale tra la Lega Navale Italiana e i gruppi archeologici operanti nella Penisola. In pratica la Lega Navale metterà a disposizione delle varie associazioni i supporti tecnici per facilitare il lavoro in mare degli archeologi che si immergeranno alla ricerca di reperti subacquei. A coordinare le ricerche in acqua è la Soprintendenza del Mare presieduta da Sebastiano Tusa. L’Associazione Finziade dallo scorso gennaio ha formato il gruppo subacqueo e adesso attende che le autorità competenti provvedano a trovare un ormeggio gratuito alla Sea Star.