Vibrante protesta da parte della Sant’Angelo Licata sotto Palazzo di Città. La seconda società calcistica cittadina ha organizzato un st-in in Piazza Progresso che è durato fino a tarda ora per protestare nei confronti del sindaco e dell’amministrazione comunale. Alla Sant’Angelo Licata sta per scadere la concessione dello stadio “Calogero Saporito” e visto che con il Licata non si è trovato un accordo sul “Dino Liotta” di fatto la Sant’Angelo è senza un impianto dove poter giocare le proprie  partite casalinghe. Una situazione paradossale con il sindaco Graci e gli amministratori che, come al solito, non si sono fatti trovare al comune. Ma la Sant’Angelo non demorde e per le prime ore di domani mattina tornerà alla carica a Palazzo di Città.