La Capitaneria di Porto ha emesso un’ordinanza con la quale si dispone che, stante l’esistenza di un potenziale pericolo per la pubblica incolumità derivante dalla presenza nei pressi della
spiaggia Ripellino/Playa del Comune di Licata, (a sud della Via Sottocapo Comparato), di tubazioni scoperte e di vario materiale edile di risulta, con decorrenza immediata e sino a nuovo avviso o ordine è interdetto il transito e qualsivoglia attività, per un raggio non inferiore a 50 (cinquanta) metri. Il provvedimento è stato adottato in seguito ad un sopralluogo effettuato da tecnici comunali.

“I contravventori a quanto sopra segnalato – si legge nell’ordinanza – saranno ritenuti responsabili per i danni che ne possano derivare a loro stessi ed a terzi in conseguenza del proprio comportamento, e puniti ai sensi delle leggi in vigore, salvo che il fatto non costituisca più grave reato”.