Pubblicità

Il Tribunale di Palermo – sezione del Riesame – ha annullato misura emesse nei confronti licatesi coinvolti nell’operazione Breaking Bet, condotta dalla sezione operativa DIA di Palermo su disposizione della Direzione investigativa Antimafia

Per iniziare Si tratta di Angelo De Marco. I giudici del capoluogo hanno accolto la tesi difensiva dell’avvocato Tony Ragusa annullando le misure inizialmente emesse a carico di De Marco che pertanto torna completamente in libertà.

Il Tribunale per il Riesame di Palermo ha quindi ordinato l’immediata liberazione di ulteriori quattro licatesi, rimasti coinvolti nell’ambito della recente operazione Breaking Bet, condotta dalla DIA di Palermo.
Si tratta dei signori Morello Salvatore, Cardella Antonio, Damanti Antonino tutti difesi dagli avvocati Gaspare Cardella e Ripamonti Marco, nonché il sig. Cantavenera Sergio, difeso dal solo avv. Ripamonti.