carabinieriIl quarantacinquenne palmese Calogero Di Caro è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Licata con l’accusa di rapina aggravata. Obbligo di dimora, invece, per Massimo Condello, 33 anni, di Camastra.

I fatti per i quali il Gip del Tribunale di Agrigento, Ottavio Mosti, su richiesta del PM Salvatore Vella, ha firmato l’ordinanza risalgono al 17 maggio quando i due si sono presentati, intorno alle 22,00, nell’abitazione di un anziano camastrese e minacciatolo con una pistola gli hanno sottratto 2 cellulari, una macchina fotografica e il bancomat con relativo pin. I due si sono dimostrati, però, alquanto sprovveduti, dato che si sono recati due volte in banca a volto scoperto per prelevare la somma massima consentita, in un’unica operazione, di 250,00 €. I carabinieri non hanno fatto molta fatica, con l’ausilio delle telecamere a circuito chiuso della banca, a individuare i due malfattori.