Pubblicità

“La mia solidarietà e vicinanza al dirigente generale del Dipartimento dell’Agricoltura della Regione Siciliana, Dario Cartabellotta, oggetto di una mozione presentata dai deputati regionali di Sud Chiama Nord, con la quale è stata chiesta la sua rimozione con riferimento al bando Vendemmia Verde, definito ‘intervento non comprensibile’.
Di non comprensibile in realtà c’è solo l’atteggiamento di chi, in via strumentale, attacca immotivatamente un capace e operoso dirigente regionale, che ha agito, nel caso di specie, in ossequio ad una norma comunitaria e nel pieno rispetto dei principi di informazione e trasparenza.
Circostanza peraltro riconosciuta anche dalle associazioni di categoria e dagli ordini professionali intervenuti in merito. Capiamo il nervosismo di alcuni partiti a ridosso delle elezioni europee, ma in questo caso hanno sbagliato bersaglio. Disinformazione e uso politico di misure tecniche, strumenti espressione di un populismo becero, non giovano agli agricoltori siciliani, anzi contribuiscono ad alimentare un clima di sfiducia che va combattuto”.