polisportiva 2014 (Small)Partita maledetta quella contro lo Sporting Nissa per la Polisportiva che sul neutro di Licata a porte chiuse è stata beffata al 93′ da un bel goal in rovesciata, ma in netto fuorigioco, siglato da Melfa. Come all’andata: una gara giocata meglio dai palmesi, decisioni arbitrali discutibili e zero punti portati a casa.

La gara nel primo tempo, pur senza grandi emozioni, è condotta dai rosa-nero che vanno vicino al goal con Sirone in acrobazia che, sugli sviluppi di una punizione, sfiora il palo.

Più vivace la ripresa in cui entrambe le formazioni vanno vicine alla rete. Due le occasioni per parte: la Polisportiva va vicina al vantaggio con Balistreri che calcia fuori davanti al portiere e con Vella che colpisce la traversa su punizione. Prima del goal due occasioni anche per la Nissa: con Melfa, che dalla distanza colpisce la traversa e poi con Di Marco, il cui tiro prima coglie la traversa e fa gridare al goal gli ospiti ma la palla finita sulla linea di porta. Grandi proteste dei nisseni ma l’arbitro Riccobono di Palermo non concede il goal.

In conclusione, una partita maschia ma corretta (un solo giallo, infatti, è stato estratto dall’arbitro) condotta per 75 minuti dai rosa-nero che hanno poi subito un calo fisico che ha consentito ai nisseni di prendere campo è raggiungere la vittoria in pieno recupero.

Ravanusa – Atletico Aragona 4 – 1

Chiaramontana Mussomeli – N. Campobello Amedeos 5 – 0

Castronovo – Atletico Raffadali 5 – 1

Comunità Frontiera – Nuova Villaseta 5 – 2

Pol. Palma – Sporting Nissa 0 – 1

Riposa: Gymnasium

Classifica:

RAVANUSA 31

SPORTING NISSA 27

COMUNITA’ FRONTIERA 27

CHIARAMONTANA MUSSOMELI 24

CASTRONOVO^ 19

ATLETICO RAFFADALI 19

POL. PALMA 18

ATLETICO ARAGONA^ 15

NUOVA VILLASETA 10

NUOVA CAMPOBELLO AMEDEOS 9

GYMNASIUM^ 0