Alle prime luci dell’alba, a Caltagirone, Gravita di Catania, Aci Castello e Fiumefreddo di Sicilia, militari della Compagnia Carabinieri di Licata supportati da personale dei locali Comandi Arma, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Catania, dottor Santino MIRABELLA su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica dr Lucio SETOLA della DDA di Catania, nei confronti di 5 soggetti, a vario titolo ritenuti responsabili di:

–        Associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti o psicotrope;

–        Produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope in concorso.

 Il GIP, valutando positivamente quanto prospettato dalla Direzione Distrettuale Antimafia presso la Procura della Repubblica di Catania, ha accolto le richieste disponendo la Custodia Cautelare in Carcere nei confronti di:

  1. CUTRONA ALBERTO, classe 1984, disoccupato, pregiudicato;
  2. MUSUMECI MARCO, classe 1984, disoccupato, pregiudicato;
  3. MUSUMECI SALVO, classe 1983, disoccupato, pregiudicato;
  4. SCIUTO ALESSANDRO, classe 1981, disoccupato, pregiudicato;
  5. CORSARO GIANMARIA, classe 1963, disoccupato, pregiudicato.

In particolare l’ulteriore attività investigativa condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia di Licata a seguito dell’esecuzione di 50 misure cautelari eseguite in data 29.03.2012 nell’ambito dell’operazione “Carte False” permetteva di appurare che i predetti appartenevano a pieno titolo al vasto sodalizio criminale già individuato, operante prevalentemente nella provincia di Catania e dedito al traffico e alla produzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish, anfetamine, ecstasy e marijuana destinate in particolare allo spaccio all’interno delle discoteche e dei locali notturni del catanese. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano associati presso le Case Circondariali di Catania e Caltagirone a disposizione dell’autorità giudiziaria.