Mollarella, canne in stradaI Consiglieri Comunali Angelo Iacona, Violetta Callea e Armando Sorce appartenenti al gruppo consiliare “Ora Licata Lab” hanno presentato un’interrogazione avente per oggetto la condizione delle strade di accesso e di uscita della località balneare di Mollarella e delle aree limitrofe. In particolare viene posta l’attenzione sulle cattive condizioni manutentive delle arterie che oltre a creare disagi, possono compromettere la sicurezza di quanti fruiscono delle strade, a causa delle macchie di vegetazione spontanea sviluppatesi ai bordi delle stesse, che ne restringono notevolmente la carreggiata, con pregiudizio e nocumento della visibilità degli automobilisti e alla minaccia incombente di incendi delle sterpaglie, in quanto gli arbusti e le erbacce presenti possono risultare facile strumento di propagazione del fuoco oltre al fondo stradale dissestato e sconnesso, che pregiudica il normale transito di veicoli, motocicli e ciclomotori  e  compromette la sicurezza di quanti ne fruiscono.“Premesso che – si legge nell’interrogazione –  le località balneari che insistono in zona Mollarella nel periodo estivo, sono tra le più frequentate da cittadini licatesi e da bagnanti provenienti dall’hinterland e che le due arterie stradali in ingresso ed in uscita dalle località balneari  provenienti e sfocianti in via S. Michele (all’altezza della rotonda), risultano essere quelle  prevalentemente trafficate;  si chiede di provvedere nell’immediato, ad un intervento di decespugliamento, estirpazione di arbusti e pulizia dei bordi delle strade, anche con  proprie risorse umane,  in considerazione del fatto  che la stagione estiva è già iniziata e di pianificare e predisporre tutti gli atti necessari e propedeutici ad un intervento manutentivo confacente a rimuovere i problemi strutturali delle due bretelle stradali che fiancheggiano il canale “Mollarella”, anche provvedendo ad incrementare la segnaletica orizzontale e verticale e rendendole transitabili e sicure. I Consiglieri firmatari invitano a dare risposta a questa interrogazione nel primo question-time utile, cosi come previsto dal regolamento del Consiglio Comunale.